Regolamento del condominio

Raffaele Bisogno 09/03/2017 0

Il condominio è regolato, oltre che dalle norme stabilite dalle leggi, anche dalle disposizioni contenute in un proprio regolamento di condominio. Con esso si individuano diritti ed obblighi dai condomini, norme precise che stabiliscono delle regole per evitare liti e discussioni inutili tra i condomini. In particolare, il regolamento di condominio contiene le norme sull’uso delle cose comuni e la ripartizione delle spese tra i condomini, secondo i diritti e gli obblighi spettanti a ciascuno, nonché le norme per la tutela del decoro dell’edificio e quelle relative all’amministrazione. L’articolo 1138 del codice civile prevede l’obbligo di redigere un regolamento di condominio quando vi sono più di dieci condomini; se i condomini sono, ad esempio tre, possono trovare applicazione in virtù del rinvio di cui all’articolo 1139 del codice civile, le disposizioni sulla comunione. Le norme, naturalmente, non possono in alcun modo menomare i diritti di ciascun condominio. Il regolamento, poi, potrà essere interpretato esclusivamente dall’assemblea dei condomini. La disciplina per la procedura di modifica del regolamento condominiale è differente a seconda che si tratti di un regolamento ordinario o contrattuale. Nel caso del regolamento ordinario la legge dispone che ciascun condomino può assumere l’iniziativa per la revisione del regolamento. In questo caso la parola passerà all’assemblea condominiale che potrà deliberare la modifica con la stessa maggioranza prevista per l’approvazione del regolamento, ovverosia la maggioranza dei presenti all’assemblea che rappresenta almeno la metà del valore dell’edificio. Nel caso di regolamento contrattuale, invece, sarà sempre necessaria l’unanimità dei condomini.

Potrebbero interessarti anche...

Raffaele Bisogno 18/05/2017

Il rendiconto condominiale

Nella fine della gestione annuale, che di solito termina con lo spirare dell’anno solare, l’amministratore è obbligato a redigere il conto consuntivo e convocare l’assemblea ordinaria per farlo approvare. Si è introdotto l’articolo 1130 bis. del codice civile la quale si prescrive particolari formalità nella redazione dei bilanci sul rendiconto condominiale.

Leggi tutto

Andrea Pastore 10/03/2017

La proprietà esclusiva e le parti comuni

Nel condominio coesistono due situazioni giuridiche destinate e complementari: ogni condominio è titolare di un diritto di proprietà esclusiva su uno o più piani, ma nel contempo partecipa con gli altri proprietari ad una comunione di proprietà delle parti comuni del fabbricato, che analiticamente, sono indicate nell’articolo 1117 del codice civile.

Leggi tutto

Raffaele Bisogno 04/04/2017

Raccolta dei rifiuti condominiali

I cassonetti della raccolta rifiuti vanno posizionati all'interno degli spazi condominiali nel caso ci sia il servizio di raccolta dei rifiuti "porta a porta". Questo è quanto stabilisce la sentenza n° 1169/2015 del Tar Piemonte, non consentendo il ricorso di un condominio contro il gestore del “servizio pubblico di raccolta”, il quanto aveva richiesto che i cassonetti della raccolta differenziata venissero collocati all'interno del cortile condominiale, con obbligo di esporli in strada soltanto nelle zone e nei giorni stabiliti dal gestore stesso.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...